Ragnatela gigante ricopre la costa di Aitoliko in Grecia

Share

Ragnatela gigante ricopre la costa di Aitoliko in Grecia

UNA ragnatela lunga 300 metri ha ricoperto la costa di Aitoliko, nella Grecia occidentale. L'impressionante distesa di tela, che ha suscitato preoccupazione e spavento negli abitanti del piccolo centro, è in realtà del tutto normale e si presenta ciclicamente, benché in proporzioni sensibilmente inferiori rispetto a quelle pantagrueliche di quest'anno.

C'è un punto della Grecia in cui in questo momento sono particolarmente evidenti i segni lasciati da una specie di ragno del genere Tetragnatha durante la sua stagione dell'accoppiamento - un punto che le persone aracnofobiche vorranno segnare con un cerchio rosso sulla cartina ed evitare il più possibile, in questo periodo dell'anno. "È come se i ragni avessero organizzato una sorta di party - spiega Maria Chatzaki, docente di biologia molecolare alla Democritus University of Thrace, sentita dal Newsit.gr - Si accoppiano, si riproducono e mettono su una nuova generazione".

"I ragni in questione hanno dimensioni molto ridotte, ma sono in grado di creare dei tessuti sui quali possono adagiarsi ad aspettare le loro prede - ha proseguito -". Si ritiene inoltre che un aumento della popolazione di zanzare, dovuto al caldo, abbia contribuito all'aumento del numero di ragni.

Anche se la scena non è delle più belle (almeno per chi non ama il genere), questi ragni non sono pericolosi per l'uomo e non causano nessun danno alla flora. Tra l'altro la vita di questi ragni è breve e dunque nell'arco di poche settimane moriranno e con loro se ne andranno le ragnatele.

Un fenomeno simile si ebbe a Dallas in Texas nel 2015, quando una simile ragnatela coprì un'area paragonabile ad un campo da calcio e anche in quel caso il fenomeno durò poche settimane e non successe nulla agli uomini e ad altri essere viventi. Insomma uno spettacolo che val la pena di osservare senza inorridire.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.