Olio extravergine di oliva adulterato: maxi sequestro in una ditta di Sarno

Share

Olio extravergine di oliva adulterato: maxi sequestro in una ditta di Sarno

Nel corso del controllo eseguito presso l'azienda di Sarno che si occupa dell'imbottigliamento e commercializzazione di olio di oliva, le Fiamme Gialle di Scafati hanno rinvenuto una partita di prodotto che, in base alla documentazione esibita, doveva essere tutto "extra-vergine".

L'olio era contenuto in due silos industriali mentre 200 litri erano già stati confezionati in bottiglie etichettate con la dicitura "olio extra vergine di oliva 100% italiano". La conferma dell'adulterazione dell'olio è arrivata dall'esame di laboratorio effettuato dall'ufficio delle Dogane di Bari.

In realtà, invece, è stata riscontrata la presenza di olio di semi oltre i limiti imposti dalle discipline comunitarie per poter poi etichettare come "extra-vergine" l'olio d'oliva che poi viene venduto nei supermercati. Tre persone, responsabili dell'azienda, sono state denunciate.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.