Oculus Quest è il nuovo dispositivo standalone per la realtà virtuale

Share

Oculus Quest è il nuovo dispositivo standalone per la realtà virtuale

Facebook insiste sulla realtà virtuale. Sarà fornito con due controller tattili portatili. Sarà inoltre presente la regolazione della spaziatura delle lenti per aiutare a massimizzare il comfort visivo e un miglioramento dell'audio integrato, per offrire un suono più coinvolgente e di alta qualità con bassi ancora più profondi.

Gli stessi giochi di Rift? I controller sono invece molto simili ai precedenti Oculus Touch e dimostrano - come ha spiegato il capo di Oculus Hugo Barra - come questo dispositivo sia "pensato per i giochi"; a differenza del modello Go, più focalizzato sui video in realtà virtuale.

L'innovativo Oculus Quest sarà lanciato sul mercato a partire dalla primavera del 2019, già con una selezione di oltre 50 titoli a lui dedicati, inclusi alcuni dei migliori giochi per Rift come Robo Recall, The Climb e Moss, ma molti altri sono in cantiere per espandere sempre di più la scelta. Oculus fa specificamente riferimento a Quest quando parla dei dispositivi su cui sarà possibile giocare a Vader Immortal, ma è difficile pensare che non sarà disponibile su Rift.

Quest godrà anche della nuova tecnologia Oculus Insight, che alimenta il tracciamento inside-out, e vanterà le ottiche migliori della categoria, con una risoluzione del display di 1.600 x 1.440 pixel per occhio. In tal senso, Quest può essere visto come un "Go+": eredita, infatti, il design e l'esperienza del "fratello minore" - che in Italia parte da 219 euro ed è dotato di Snapdragon 821 - garantendo però esperienze più approfondite e, come abbiamo anticipato, il rilevamento della posizione dell'utente in un spazio, caratteristica essenziale per una vera immersività nella realtà virtuale.

Oculus Quest, insomma, va a posizionarsi in un vuoto commerciale che si faceva sentire: un visore di realtà virtuale intermedio, che non costi troppo e che offra un'esperienza soddisfacente.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.