Macrobiotica, Pianesi accusato di omicidio volontario aggravato per la morte dell'ex moglie

Share

Macrobiotica, Pianesi accusato di omicidio volontario aggravato per la morte dell'ex moglie

Diete scellerate e diverse persone coinvolte drammaticamente, ora la verità anche sulla tragica fine della moglie... Negli anni Pianesi aveva creato un vero e proprio impero che comprendeva ristoranti e negozi sotto il marchio "Un punto macrobiotico". Ma anche una setta, secondo la magistratura.

Una decisione assunta dopo la notizia che lo stesso Pianesi, 73 anni, è indagato dalla Procura di Ancona per omicidio volontario aggravato della prima moglie, ipotizzando il dolo eventuale. Le accuse nei confronti del guru e degli altri tre indagati vanno dall'associazione a delinquere finalizzata alla riduzione in schiavitù ai maltrattamenti, dalle lesioni aggravate all'evasione fiscale.

Ancona, guru macrobiotica accusato dell'omicidio dell'ex moglie: nuovi guai per Mario Pianesi, già accusato di avere fondato e guidato una setta in cui i componenti venivano schiavizzati e costretti a seguire delle pesanti diete. Secondo l'accusa, l'uomo avrebbe causato il decesso di Gabriella Monti - morta in ospedale ad Ancona nel 2001 - costringendola di fatto a curarsi solo con cereali e diete "miracolose", mentre lei avrebbe avuto bisogno di terapie mediche mirate per i postumi di un ictus che l'aveva colpita nel 1997. Gabriella Monti è poi deceduta quattro anni più tardi "in uno stato di grave deterioramento fisico", evidenzia Ansa.

Il 10 Settembre scorso, gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Ancona, guidati da Carlo Pinto, hanno presentato a Mario Pianesi, la richiesta di incidente probatorio avanzata al Gip dal pm Paolo Gubinelli. L'inchiesta è partita nel 2013 quando una ragazza ha raccontato alle forze dell'ordine di essere stata manipolata per seguire la dieta elaborata da Pianesi, a causa della quale era arrivata però a pesare appena 35 chili.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.