Valentino Rossi: "Così è un peccato"


Valentino Rossi: "Così è un peccato"

Share

Valentino Rossi:

"Sono soddisfatto ma non contento, mi sarebbe piaciuto salire sul podio".

Il quarto posto al GP della Repubblica Ceca ha consegnato a Rossi 13 punti mondiali che sommati ai 5.994 che il Dottore aveva accumulato in carriera prima della gara di Brno lo portano a quota 6.007.

La Yamaha ha già confermato che a fine stagione Forcada lascerà il team, ma l'ingegnere catalano ora sembra voler accelerare i tempi del divorzio: "E' stata la Yamaha a riferirmi la decisione, il pilota non mi ha detto assolutamente nulla, non una sola parola, Yamaha mi ha detto giorni fa che c'era una possibilità e stiamo cercando di trovare una soluzione", si è rammaricato Forcada. "Nelle prime fasi di gara sono riuscito a stare davanti, ma sapevo che era difficile lottare per il podio perché il mio passo non era un granché". "Con la Yamaha anche Vinales e Zarco sono partiti con la media, perché - per come è fatta la M1 - la gomma dura davanti non si riesce a sfruttare". Ci sono un ci sono un po' di rimpianti ed è stato un peccato perché fisicamente sono in forma, sto guidando bene e ai box stiamo facendo un buon lavoro, abbiamo fatto le scelte giuste. Secondo me era il massimo che potevamo fare, Ci manca un po' di accelerazione soprattutto quando le gomme scivolano, per cui dovremo cercare di migliorare. "Fino a quando la gomma tiene la nostra moto non è male, lo abbiamo dimostrato anche ieri in qualifica". "Proveremo a mettere a posto domani in accelerazione, purtroppo non abbiamo tantissime cose" ha aggiunto Valentino. "In Austria -conclude riferendosi al gran premio in programma domenica prossima- è la pista tra le più difficili per noi, se riuscissimo a fare anche un piccolo passo sarebbe importante per stare vicino a quelli davanti".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.