Siria: ucciso scienziato armi chimiche - Ultima Ora


Siria: ucciso scienziato armi chimiche - Ultima Ora

Share

Siria: ucciso scienziato armi chimiche - Ultima Ora

Il capo di un centro di ricerche militari specializzato in armamenti del regime siriano è stato ucciso in un attentato, pochi minuti dopo essere uscito di casa. A riferire l'episodio è l'ong Osservatorio nazionale per i diritti umani in Siria. L'auto del generale Aziz Asbar è stata colpita da una bomba alla periferia di Hama, provincia dove, a Masyaf, ha sede il Sscr, centro di ricerche di studi scientifici. Secondo gli Usa, a Masyaf venivano prodotte armi chimiche, tra le quali il gas sarin. Il centro era comunque stato colpito da sanzioni imposte da Washington e Parigi.

L'attacco ad Asber è stato rivendicato da un gruppo ribelle siriano affiliato a Tahrir al-Sham, un conglomerato che comprende l'ex Fronte Al Nusra, ramo siriano di Al Qaeda. Secondo l'Osservatorio, il generale ucciso era molto vicino al presidente Bashar al-Assad e all'Iran, e curava di recente la produzione di missili terra-terra a corto raggio. Il quotidiano filogovernativo Al-Watan ha confermato la sua morte in un'esplosione.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.