Scattano le sanzioni Usa dimensione font +


Scattano le sanzioni Usa dimensione font +

Share

Scattano le sanzioni Usa dimensione font +

Arriva via Twitter il monito di Donald Trump agli alleati, Ue in testa, e alle imprese che intendano proseguire le relazioni commerciali con Teheran nonostante il nuovo round di sanzioni americane.

Il Presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha risposto osservando che l'Iran potrebbe trovarsi ad affrontare gravi conseguenze se provasse a minacciare gli Stati Uniti. La prima tranche di sanzioni riguarda tra le altre cose l'acquisto o l'acquisizione di dollari da parte del governo iraniano e il commercio di oro, altri metalli preziosi, grafite, alluminio, acciaio, carbone e software usati nel settore industriale. "I firmatari di questo trattato sono in grado di superare le difficoltà emerse recentemente; ribadiamo l'impegno di Mosca per l'attuazione di un piano di azione" - ha comunicato il Ministro degli esteri russo Lavrov - sottolineando il fatto che "l'accordo sul nucleare iraniano rimanga agibile nonostante l'uscita unilaterale degli Stati Uniti".

L'amministrazione Usa varera' quindi nuove sanzioni il 5 novembre per colpire petrolio, banche e i settori della cantieristica e delle spedizioni navali. Il presidente Hassan Rohani, in un intervento televisivo, ha detto che gli Usa vogliono fare "una guerra psicologica" contro l'Iran e provocare "divisioni" tra i cittadini, aggiungendo: l'associazione tra negoziati e sanzioni "non ha senso". L'avvertimento è anche all'Unione Europea: chi non si adegua alla volontà di Washington rischia una pesante rappresaglia. "Ci aspettiamo che l'Iran continui ad attuare pienamente tutti i suoi impegni nucleari nell'ambito dell'accordo", spiega la nota.

Avviso: le pubblicità che appaiono in pagina sono gestite automaticamente da Google.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.