Rapporto Onu: "Nordcorea continua programma nucleare"

Share

Rapporto Onu:

Il ministro degli Esteri della Corea del Nord Ri Yong-ho, durante il vertice ASEAN di Singapore, ha condannato la decisione degli Stati Uniti di sollecitare i paesi dell'organizzazione a continuare a fare pressione sulla Corea del Nord. È quanto denuncia un rapporto di esperti indipendenti commissionato dal Consiglio di sicurezza dell'Onu e diffuso pochi giorni dopo le accuse dell'intelligence americana, secondo cui Pyongyang starebbe sviluppando un nuovo missile balistico. Tra le violazioni si cita in particolare "un ingente aumento nei trasferimenti illegali di petrolio da nave a nave".

Secondo Washington, la Agrosoyuz Commercial Bank (Agrosoyuz) avrebbe aiutato la Corea del Nord a non rispettare le misure stabilite dal consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per bloccare il programma nucleare e missilistico dello stato. Non solo corsa agli armamenti, dunque, per Kim Jong-un ma anche contrabbando di armi in altri Paesi come precisato dal rapporto dell'Onu: "Ha provato a fornire armi leggere e altro equipaggiamento militare attraverso intermediari stranieri a Libia, Yemen e Sudan".

L'ONU va all'attacco della Corea del Nord. Gli armamenti erano costruiti in Corea del Nord, precisa il rapporto. I diplomatici nordcoreani hanno avuto un ruolo essenziale in questo processo, aprendo conti bancari multipli all'estero.

È ancora lunga la strada per la denuclearizzazione della Corea del Nord: ha detto ieri il segretario Pompeo a Singapore. Nonostante il successo mediatico, il summit non aveva lasciato aperto, però, lo spiraglio alla cancellazione delle sanzioni a Pyongyang per i test missilistici e per il programma nucleare.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.