Napoli, Insigne non ha dubbi: "Con Ancelotti abbiamo scoperto un grande uomo"

Share

Napoli, Insigne non ha dubbi:

"Saranno dieci giorni intensi per continuare la nostra preparazione e arrivare al meglio all'inizio del campionato - spiega Insigne -". Ci aspettano tre sfide difficilissime, cercheremo di scendere in campo e dimostrare il nostro valore.

Gli azzurri hanno vinto le tre partite disputate in Trentino contro Gozzano, Carpi e Chievo, avversari scelti non casualmente da Ancelotti che ha scelto una strategia classica quella dei rivali in scala, prima una squadra di Serie C, poi una di B e infine una di Serie A. E ora c'è un avversario da Champions, il Liverpool. "La vogliamo affrontare nel miglior modo possibile, per fare una grande prestazione". "Loro hanno campioni come Salah, Mané e altri, ma noi non siamo da meno". Insigne ritroverà Klopp: contro il suo Borussia Dortmund segnò il primo gol in Champions e a fine partita ricevette i complimenti: "Sì, è passato qualche anno". Sfumati per motivi diversi Arias e Sabalay (dopo i controlli fisici), il club partenopeo ha sciolto le riserve sul profilo ideale per Carlo Ancelotti per sopperire anche all'assenza di Faouzi Ghoulam a sinistra che avrà bisogno ancora di un paio di mesi per il recupero ideale.

L'attaccante azzurro ha analizzato così queste prime settimane di lavoro col neo-allenatore: "Abbiamo scoperto un grande uomo". Ci sta dando tanto, ha grande esperienza perché ha allenato sempre grandi campioni. "Il mister mi chiede di lavorare di più tra le linee, io cerco di mettermi a disposizione sua e dei miei compagni, perché si vince insieme". Siamo sempre gli stessi ormai da tre anni, c'è stato qualche nuovo arrivo che abbiamo subito fatto sentire a casa. "L'allenatore ci darà qualcosa in più a livello di mentalità, ma bisognerà dimostrarlo in campo".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.