L'Inter sogna Modric, ecco la sentenza di Spalletti

Share

L'Inter sogna Modric, ecco la sentenza di Spalletti

Quella di Madrid infatti è stata un'Inter compatta più che spettacolare, almeno nel primo tempo, prima che nella ripresa si perdessero un po' le distanze, complici anche gli ingressi dei big nell'Atletico, Griezmann su tutti. Al termine della gara Spalletti si è detto soddisfatto a metà: "Nel primo tempo è stata un'ottima Inter, nel secondo è stata un'Inter che deve migliorare". Si deve fare sempre allo stesso modo, noi siamo calati nel secondo tempo.

" Il gesto atletico farà notizia, ma ha perso anche tanti palloni che ci hanno fatto rischiare, deve tenere palla e dialogare meglio coi compagni". Va tenuto presente che giocavamo contro un avversario forte, che ha la mentalità del suo allenatore, che in cinque anni ha vinto titoli e fatto finali di Champions. "Se viene Modric, saremo fortissimi". Sono soddisfatto sempre, per me ogni allenamento diventa competitivo. Non cambia niente, quando mi avvicino al cancello della Pinetina è sempre la stessa musica, dare il massimo e portare a casa il risultato.

Il sogno Modric?
"Non lo so, se ne occupa il direttore". È lui che gestisce questi rapporti, chiedete a lui. La società è stata forte nel creare dell'interesse in un giocatore così.

L'Inter fa le prove di... finale di Champions. Per quanto riguarda il centrocampo l'unico obiettivo dell'Inter è Modric e se non arriverà allora i nerazzurri rimarranno così, vista anche la possibilità di schierare in mediana sia Kwadwo Asamoah che Radja Nainggolan oltre a Marcelo Brozovic, Roberto Gagliardini, Borja Valero, Matias Vecino e volendo anche Xian Emmers. Se non verrà, come credo, è perché il Real Madrid non vuole privarsene.

LE PAROLE IN SALA STAMPA - "Sono già felice che sia stato interessato a venire da noi, la societá ha creato i presupposti giusti".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.