Legionella a Bresso, salgono a 46 le persone contagiate: 4 nuovi casi

Share

Legionella a Bresso, salgono a 46 le persone contagiate: 4 nuovi casi

Sono 4 i nuovi di pazienti contagiati dal batterio della legionella nel comune di 27mila abitanti alle porte di Milano: due settimane dopo l'accertamento dei primi casi, i malati hanno raggiunto quota 46. Il totale dei cittadini di Bresso che hanno contratto il batterio della Legionella e' quindi, ad oggi, di 42 persone. I dati aggiornati sono stati forniti in una nota dall'Ats Città Metropolitana di Milano, che ha specificato come le nuove persone colpite dall'infezione siano ricoverate all'Ospedale Sacco, all'Ospedale San Gerardo di Monza e al Niguarda di Milano.

In generale sono stabili o in fase di dimissione i pazienti ancora ricoverati negli ospedali di Niguarda, 12, e al Bassini, 7. Dopo i due anziani, un uomo e una donna di 94 anni, morti nei giorni scorsi, e un'altra donna di 84 anni deceduta per le complicanze dopo aver contratto il batterio si intensificano gli sforzi per cercare di identificare l'origine del contagio: sono in corso le analisi su 426 campioni prelevati a Bresso. La Legionella pneumophila, in particolare, vive all'interno di bacini idrici di vario tipo - acque sorgive, termali, fluviali, lacustri - che abbiano una temperatura compresa tra i 25 e i 55 ° C - soglie al di sotto e al di sopra delle quali non sopravvive. Lo comunica, in una nota, l'Agenzia di tutela della salute del capoluogo lombardo. Nei laboratori di prevenzione sono in corso analisi di "396 campioni prelevati presso 37 abitazioni e 29 siti sensibili esterni".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.