Inter, Modric non cambia idea: le ultime


Inter, Modric non cambia idea: le ultime

Share

Ci sono stati tanti palloni persi, e se non ci si mette una pezza. Il primo è che un altro Modric non c'è: va bene spendere per un fuoriclasse tra i migliori al mondo ma spendere per spendere non rientra nella filosofia di Suning. Bisogna lavorare sulla completezza, la qualità e l'insistenza. "Sì, si vince lo Scudetto e si va in finale Champions". Più bastone che carota, dunque, da parte dell'allenatore toscano. Sì, quello sempre, perché per me ogni allenamento è competitivo e quando mi avvicino al cancello della Pinetina la musica è sempre la stessa: "vincere la partitina, portare a casa il risultato".

Il sogno Modric?
"Non lo so, se ne occupa il direttore".

Anche in conferenza stampa, Luciano Spalletti ha confermato l'apprezzamento per Luka Modric, contestualmente ammettendo le difficoltà dell'affare: "Sono già felice che sia stato interessato a venire da noi, la societá ha creato i presupposti giusti". Senza Modric avrà più responsabilità Brozovic ma si chiederà anche una maggiore versatilità tattica a diversi giocatori: da Nainggolan - che giocherà sia da trequartista che da mediano - ad Asamoah (terzino e mediano).

Modric, visibilmente irritato, si è poi confrontato con gli agenti che non hanno comunque mollato la presa.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.