Dopo il caso Mura, M5S pubblica la top ten degli assenteisti


Dopo il caso Mura, M5S pubblica la top ten degli assenteisti

Share

Dopo il caso Mura, M5S pubblica la top ten degli assenteisti

Un 100% che porta Giuliodori ad insignirsi, per il momento, del titolo sui generis di onorevole più presente dell'intera pattuglia marchigiana, composta da 24 parlamentari (16 Camera e 8 Senato).

"Noi il nostro (Andrea Mura, ndr) lo abbiamo espulso, voi siete disposti a fare altrettanto coi vostri?".

Seguono i parlamentari di Governo: Dario Galli è stato presente solo a 26 votazioni in aula ma era registrato come in missione durante le altre 188; poi Giancarlo Giorgetti risultato in missione per il 96% delle votazioni d'aula.

La più assente alla Camera dei deputati è l'animalista di Forza Italia, Michela Vittoria Brambilla (eletta alle scorse Politiche nel collegio uninominale Lombardia 1 battendo l'ex deputato ed ex sindaco Pd di Corbetta Francesco Prina); Brambilla è stata assente al 99.55% delle votazioni, partecipando quindi a una sola seduta. "Tra i più assenteisti troviamo anche Piero Fassino - scrivono i Cinque Stelle -".

Sulle 220 votazioni fin qui elaborate dai lavori della Camera, ebbene Giuliodori ha fatto il massimo facendo registrare 220 partecipazioni al voto su 220!

"Erasmo Palazzotto di Liberi e Uguali segue con l'88,69%, mentre Carolina Varchi di Fratelli d'Italia ha l'88,24% di assenze alle votazioni".

Sul sito, infatti, sono registrate quotidianamente le presenze, le assenze e le attività di deputati e senatori nelle aule parlamentari. Nel dettaglio si tratta di: Paolo Romani (ha partecipato a una sola votazione), Niccolò Ghedini (92.44% di assenze) e Giacomo Caliendo (83.11%).

Quello che in assoluto oltre a stazionare permanentemente sullo scranno dell'aula del Senato, ha anche presentato il maggior numero di disegni di legge è Gaetano Nastri, senatore di Fratelli d'Italia (40 come primo firmatario e 46 come cofirmatario). "Da segnalare anche Licia Ronzulli, sempre di Forza Italia, con il 79.11% di assenze (ha votato 47 volte su 225 votazioni)".

I 'grillini' lanciano un appello ai 'vecchi partiti' sul loro blog: "Una situazione vergognosa, parlamentari pagati fior di quattrini che snobbano il Parlamento". Chi non partecipa all'attività parlamentare, senza delle reali motivazioni e non rappresenta fedelmente l'elettore da cui esclusivamente dipende, deve essere punito! Al Senato invece: "Renzo Piano, Liliana Segre, Mario Monti e Carlo Rubbia (senatori a vita)", concludono i pentastellati.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.