Di Maio: "Finché manca intesa non c'è un presidente Rai"


Di Maio: "Finché manca intesa non c'è un presidente Rai"

Share

Di Maio:

"Il Cda prenda atto della situazione e sblocchi una situazione non più sostenibile", annuncia Davide Faraone, capogruppo Pd in commissione, dopo la riunione di oggi dell'ufficio di presidenza della Vigilanza.

Su proposta della consigliera Rita Borioni, è stata votata la candidatura a presidente del consigliere Laganà, che non ha ottenuto la maggioranza dei voti (si è espressa a favore solo Borioni, Laganà si è astenuto, contrati gli altri 5). "La commissione che presiedo", conclude il presidente della commissione Alberto Barachini, "potrà essere immediatamente convocata per procedere". E' l'indicazione inviata tramite lettera dall'ufficio di presidenza della Commissione di Vigilanza Rai, riunitosi stamattina, al Consiglio di amministrazione di viale Mazzini.

No del cda della Rai a Riccardo Laganà presidente, sì al rinnovo dei contratti per gli highlights del calcio e per Un posto al sole.

"Si tratta di due decisioni urgenti e indifferibili per la Rai - si legge nella nota - Sul versante diritti serie A di calcio, il contratto consentirà di mantenere e rafforzare la programmazione di trasmissioni storiche come '90° Minuto', 'Quelli che...', 'Domenica Sportiva' e 'Tutto il calcio minuto per minuto'. Spazio che avrà la sua fruibilità anche attraverso il web Rai".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.