Calciomercato, Cassano rivela: Sei squadre su di me

Share

Calciomercato, Cassano rivela: Sei squadre su di me

Antonio Cassano si allena ogni giorno e spera ancora in una chiamata dopo l'ultima pessima parentesi all'Hellas Verona.

Antonio Cassano non vuole appendere le scarpette al chiodo, ed è alla ricerca di una squadra che gli permetta di tornare a calcare i campi da calcio con la stessa grinta di sempre. La Juve, poi, è un altro discorso. L'attaccante, 36 anni appena compiuti, prova allora a dire la sua sul prossimo campionato: "La Juventus è come Bolt: se va in pista e vuole vincere, fa lo scatto e vince".

Il ragazzo di Barletta si è messo in mostra con l'Under 15 del Bisceglie, squadra con la quale ha realizzato 20 reti, vincendo il titolo di capocannoniere e trascinando i suoi compagni alla finale Scudetto a Ravenna.

Sono avanti di 3-4 anni rispetto alle altre squadre. Ora avrebbe tanta voglia di rimettersi in gioco ma per ora non ha ricevuto offerte concrete da parte di società. In un'intervista a 'Il Mattino', 'Fantantonio' spiega: "Vorrei giocare in una squadra vicino a Genova, dove abito, perché non riesco a vivere senza la famiglia". Poco male: c'è chi è già passato per una fase così, chi ha varcato la soglia che divide il calciatore dall'ex calciatore e poi, di colpo, ha avuto la forza di tornare sui propri passi: "Ricordi Almeyda, Matias?" Parlando del presente, invece, si sbilancia sulla Serie A: "Questa Roma è due, tre anni indietro rispetto alla Juve". Se ho l'opportunità, faccio sempre la differenza. La verità è che avrei dovuto dare ascolto a chi mi voleva bene veramente: "se solo avessi fatto il 50% di ciò che mi dicevano Totti e il suo procuratore Vito Scala oggi sarei ancora ad altissimi livelli". E poi ha perso un pilastro come Reina. Lui, Cancelo e gli altri.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.