Bin Laden:madre,bravo ragazzo poi cambiò

Share

Bin Laden:madre,bravo ragazzo poi cambiò

Alla domanda se avesse mai sospettato che il figlio potesse diventare un jihadista, Alia risponde che "non mi è mai passato per la testa" e che quando i parenti si sono resi conto della trasformazione del giovane sono rimasti "estremamente turbati". Lo stesso Osama Bin Laden, di fronte alle comprensibili preoccupazioni della madre, avrebbe, però, sempre minimizzato il tutto, rassicurandola costantemente sulla bontà di ciò che stava facendo. "Sono molto orgoglioso di lui nel senso che era il mio fratello maggiore, mi ha insegnato molto".

"Era un bravissimo bambino fino a quando non ha incontrato delle persone che gli hanno fatto il lavaggio del cervello quando era un giovane ventenne", ha spiegato la signora Alia Ghanem al giornalista Martin Chulov del Guardian. La donna, che adesso ha più di 70 anni e per decenni ha rifiutato di parlare del figlio, ricorda il suo primogenito come un ragazzo timido e bravo negli studi. "E' diventato una superstar a livello globale ed è stato tutto per niente", ha aggiunto il fratello, che al contrario della madre prova ancora oggi dei sentimenti contrastanti nei confronti di Obama. "All'inizio eravamo molto orgogliosi di lui".

La guida spirituale iraniana Ali Khamenei, erede di Khomeini, ha poi cercato di mettere il suo cappello di ayatollah sulla Primavera araba, parlando di "risveglio islamico", così da rilanciare la prospettiva panislamica che Teheran aveva precedentemente carezzato con Bin Laden e Al Turabi. Non volevo che tutto questo accadesse. "L' intera famiglia è rientrata in Arabia Saudita da ogni parte del mondo e per molto tempo non abbiamo potuto muoverci, eravamo controllati e ci era vietato uscire dal Paese". Hamza è il figlio di Osama e Khairiah Sabar, una delle sue tre mogli, che viveva con lui nel compound di Abottabad. "Sono rimasto scioccato, sbalordito alle prime notizie di New York, era una sensazione molto strana".

Poi c'era stato l'11 settembre, lo stupore, la vergogna e la paura di rappresaglie sulla famiglia: "Siamo rientrati tutti in Arabia Saudita", dove tuttora i parenti dello sceicco vivono, con una libertà di movimento limitata dalle autorità di Riad.

Nonostante gli anni, e l'attività imprenditoriale della famiglia, i bin Laden sembrano legati a doppio filo col terrorismo: Hamza, 29 anni, figlio di Osama, è nella lista dei ricercati per terrorismo internazionale degli Usa.la famiglia non può distaccarsi completamente dal terrorismo. Sapevamo fin dall'inizio, entro le prime 48 ore, che si trattava di lui. Sapevamo di dover affrontare conseguenze orribili.

Osama Bin Laden, il terrorista leader di Al-Qaeda ucciso il 2 maggio del 2011 nel corso di un'operazione militare condotta dagli Stati Uniti su ordine dell'allora Presidente Barack Obama, verrà ricordato come uno dei capi con più carisma e seguito che sia mai stato capace di guidare un movimento terroristico. "Se Hamza fosse davanti a me, gli direi: pensaci due volte prima di ripercorrere i passi di tuo padre".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.