Banca Carige "declassata": Moody' taglia il rating

Share

Banca Carige

Nuove dimissioni dal Cda di Carige. Ad abbandonare il board è Lucia Venuti, avvocato massese 54enne, nominata in quota Malacalza. Intanto la Cassazione ha confermato due sanzioni emesse dal ministero dell'Economia nel 2001, nei confronti di Carige, per un totale di circa 3,6 milioni per violazione delle norme contro il riciclaggio nella filiale di Mondovì (Cuneo).

Infine non manca una replica vigorosa all'iniziativa presa da Moody's di procedere con un declassamento della valutazione di merito di base a Caa2 da Caa1, del rating di lungo termine a Caa3 da Caa2 e del giudizio sui depositi a lungo termine da Caa1 da B3, mettendo al contempo tutti i rating in revisione per ulteriori downgrade.

L'avvocato Pezzolo ha motivato le proprie dimissioni ritenendo esaurito il proprio mandato con l'approvazione della relazione semestrale al 30 giugno 2018 e la convocazione dell'Assemblea ordinaria degli azionisti, nonché con l'approvazione della risposta alla lettera della BCE del 20 luglio scorso. A quanto risulta il documento conferma a Bce che la banca ha già convocato, per il 20 settembre, l'assemblea per rinnovare il cda.

La banca ligure procede con la cessione degli incagli ma deve attendere il nuovo Cda.

Spiega l'associazione dei piccoli azionisti: "Abbiamo voluto portare all'attenzione della procura alcuni dei passaggi più significativi dall'ultimo aumento di capitale ad oggi, inseriti all'interno del piano industriale che avrebbe dovuto sanare il deficit patrimoniale e rilanciare la banca sotto un profilo reddituale e commerciale di cui i piccoli azionisti sono stati ancora una volta tra i maggiori sostenitori".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.