Arabia Saudita: via ambasciatore Canada


Arabia Saudita: via ambasciatore Canada

Share

Arabia Saudita: via ambasciatore Canada

L'Arabia Saudita ha annunciato l'espulsione dell'ambasciatore del Canada e la sospensione delle relazioni commerciali con il Paese in risposta alle critiche mosse da Ottawa circa la repressione degli attivisti per i diritti umani.

L'ambasciata canadese aveva espresso forti timori e si era detta "molto preoccupata" per una nuova serie di arresti di difensori dei diritti umani. L'episodio avveniva proprio mentre l'Arabia Saudita sospendeva tutti i voli da e per Toronto. Il Canada, tramite una portavoce del governo, ha reagito ribadendo di essere "estremamente preoccupato" e che "prenderà sempre posizione per la protezione dei diritti umani, inclusi decisamente i diritti delle donne, e della libertà d'espressione nel mondo".

"Il nostro governo ha costantemente sostenuto i diritti delle donne a livello internazionale e abbiamo costantemente combattuto per i diritti delle donne anche in Arabia Saudita", ha dichiarato il ministro Freeland, ieri a Ottawa. Riad ha concesso 24 ore al diplomatico canadese per lasciare il Paese e ha richiamato il suo ambasciatore in Canada per consultazioni. Secondo una emittente araba, inoltre, questo piano prevedrebbe anche il ricollocamento degli studenti sauditi in Canada in altri Paesi: un segnale importante, dal momento che in Nord America sono oltre 8000 i ragazzi arabi che sono impegnati in programmi di studio e di scambi culturali. L'immagine ha scatenato una ridda di proteste, anche alla luce del fatto che la maggior parte dei dirottatori dell' 11 settembre erano di nazionalità saudita.

Alla base della crisi diplomatica, un comunicato diffuso lo scorso 3 agosto dal ministero degli esteri canadese che esprimeva preoccupazione per l'arresto di alcune attiviste per i diritti delle donne, tra queste Samar Badawi, e se ne chiedeva l'immediato rilascio. Il ministro degli Esteri saudita, Adel al Jubeir, ha detto che Riad "reagirà fermamente" a ogni tentativo di interferenza nei suoi affari interni. Non accetteremo interferenze nei nostri affari interni, ha detto il ministro degli Esteri dell'Arabia Saudita.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.