Antitrust, sanzione da 3,2 milioni a Vodafone, Tim e Wind Tre

Share

Antitrust, sanzione da 3,2 milioni a Vodafone, Tim e Wind Tre

Antitrust ha reso noto oggi in una nota che l'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha chiuso tre procedimenti istruttori per pratiche commerciali scorrette, sanzionando Wind Tre, Telecom Italia e Vodafone Italia per condotte scorrette e aggressive verso i clienti. Complessivamente, la multa arriva ad una cifra di 3,2 milioni di euro. Secondo l'autorità, che ha chiuso tre procedimenti istruttori, le società avrebbero inviato delle lettere di sollecito ai clienti, presunti morosi, "contenenti la minaccia di iscriverne il nominativo in una banca dati, denominata S.I.Mo.I.Tel., non ancora operativa e dalla finalità indeterminata, al fine di indurli a pagare gli addebiti richiesti".

Una prassi in aperta violazione degli articoli 24 e 25 del Codice del Consumo. Ma AGCM sostiene che la minaccia di iscrizione sia stata fatta a tutti i morosi, compresi quelli che lo sono a causa di contestazioni nei confronti dell'operatore stesso e, più in generale, nei confronti di tantissime persone che in ogni caso non avrebbero i requisiti per l'iscrizione.

L'indicazione della possibile iscrizione in S.I.Mo.I.Tel. è stata ritenuta dall'Autorità idonea a condizionare i destinatari della comunicazione di sollecito a pagare le somme loro richieste.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.