A picco i bond di Atlantia dopo il disastro del ponte Morandi

Share

La chiusura di Piazza Affari per la festività di Ferragosto non permette di misurare la tensione del momento sui titoli coinvolti.

Una tragedia avvenuta in tarda mattinata.

In relazione al crollo di parte del viadotto Polcevera sull'A10, Autostrade per l'Italia comunica che sulla struttura - risalente agli anni '60 - erano in corso lavori di consolidamento della soletta del viadotto e che, come da progetto, era stato installato un carro-ponte per consentire lo svolgimento delle attività di manutenzione. Per ora si contano 11 vittime numero che potrebbe purtroppo salire visto l'entità dell'evento. I lavori e lo stato del viadotto erano sottoposti a costante attività di osservazione e vigilanza da parte della Direzione di Tronco di Genova.

La perdita delle concessioni italiane, ricorda Bloomberg, sarebbe un duro colpo per Atlantia, che ha 12,8 miliardi di bond in circolazione e che ricava dalle autostrade nel nostro Paese circa il 67% circa degli utili prima delle tasse, degli interessi sul debito, delle svalutazioni e degli ammortamenti (ebitda).

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.