Vettel festeggia in casa di Hamilton. Raikkonen terzo per la festa Ferrari

Share

Vettel festeggia in casa di Hamilton. Raikkonen terzo per la festa Ferrari

Seppure sia riuscito a salire sul podio del Gran Premio di Gran Bretagna, Kimi Räikkönen ha un mezzo sorriso amaro giunto sul traguardo di Silverstone, dove non è bastata una spettacolare rimonta per mitigare la delusione di quanto accaduto al via. Un successo importantissimo anche per la classifica della Formula 1: altri cinque punti che si vanno a mettere tra sé e il suo principale rivale.

Un'occasione persa per Hamilton di fare un bel gesto tale del campione che è. "Come Raikkonen, che dopo l'errore con Hamilton costatogli 10" di penalità, ha attaccato per tutti i 52 giri, ha duellato con Max Verstappen una prima volta (perdendo il confronto per la pronta reazione del pilota Red Bull), poi quando ci ha riprovato lo fatto con una manovra alla. Appaiati in quota e ancora più distanti anche i due piloti Red Bull: su Verstappen e Ricciardo le giocate pagherebbero 151,00. Completano la top ten Esteban Ocon su Force India, Alonso su McLaren, Kevin Magnussen su Haas e Pierre Gasly su Toro Rosso.

E' felice e non sta nella pelle Vettel dopo la vittoria. "La Ferrari che mi ha colpito.". Sebastian Vettel (Ger) 171 punti 2. Ma Vettel, dopo qualche giro di tentativi non riusciti, ha costruito un sorpassa fantastico sorprendendo lavversario nel momento in cui non se l'aspettva. "Ero contento dell'ultimo giro ma ho perso troppo tempo nel rettilineo, forse mi è mancata un po' di scia ma sono felice del secondo posto, abbiamo buone opportunità domani". Ma, tralasciando i ricorsi storici, quella della Ferrari è stata una vittoria importante per due motivi: l'allungo in graduatoria e il messaggio mandato alle Frecce d'argento che il mondiale se lo dovranno sudare. Lui accetta (.) la scelta di non pittare durante la Safety Car e porta a casa un secondo posto che resta pazzesco. Ovviamente avevo un vantaggio con le gomme però non è stato semplice trovare un modo per passare: credo di averlo sorpreso! Detto che "Ora non posso neanche più pensare" va dritto nei team radio del millenio, è un Raikkonen tonico, che lotta, ci prova, si fa bello per la fine del contratto.

Vettel intanto prende il comando, mentre Lewis comincia una rabbiosa rimonta che lo porta in pochi giri a rientrare in zona punti. Sebastian ha guidato come un leone. Il finlandese, invece, è costretto a scontare dieci secondi di penalità, e rientrato in pista non fa una piega, martellando sull'acceleratore. Qualcuno dice: "Siamo in Inghilterra".

Molto contenti alla Ferrari per la vittoria “in casa di Hamilton”.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.