Uccisi italiano e fidanzata a Toronto - Ultima Ora


Uccisi italiano e fidanzata a Toronto - Ultima Ora

Share

La faida della 'Ndrangheta arriva anche in Canada: venerdì mattina in un terribile agguato nella periferia di Toronto sono stati uccisi Cosimo Commisso, 33 anni, originario della locride, e la giovane fidanzata appena 26enne Chantelle Almeida di Toronto. Secondo il quotidiano canadese National Post, l'uomo, residente a Vaughan, non ha precedenti penali, ma sarebbe legato a una "importante famiglia della criminalità organizzata" nell'area di Toronto e, secondo fonti della polizia citate dal giornale, "avrebbe legami personali con figure della criminalità". Non solo mafie. Gli investigatori - secondo la stampa locale - ritengono che Commisso fosse legato a John Ignagni, 33enne figlio dell'importante membro di una banda, ucciso in un'imboscata a Toronto nel 2016.

I due sono stati raggiunti da una raffica di colpi mentre viaggiavano a bordo del loro suv.

La famiglia jonico-reggina dei Commisso, originaria di Siderno, è tra le cosche citate nell'ultimo rapporto della Direzione Investigativa Antimafia.

Le ramificazioni della cosca nei territori nordamericani risalgono ad oltre 40 anni fa. Uno dei boss di riferimento, particolarmente influente in Canada e negli Stati Uniti, venne assassinato in un agguato nella stessa cittadina calabrese nel 1975, nell'ambito della prima guerra di 'ndrangheta. Ed è la pista mafiosa, alla luce delle modalità con cui è stato compiuto il duplice delitto, quella che stanno battendo proprio gli inquirenti. La famiglia di Commisso da anni in Canada ha portato gli affari per cui sono noti in Calabria.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.