Thailandia, tutti salvi i 12 ragazzi e il loro allenatore

Share

Thailandia, tutti salvi i 12 ragazzi e il loro allenatore

Tutti i ragazzi e anche il loro allenatore, erano coscienti e in grado di parlare al loro arrivo all'ospedale.

L'incontro con i parenti, in attesa all'esterno della grotta, è stato quindi rimandato. Tutti gli otto ragazzi estratti tra ieri e l'altro ieri stanno bene sia fisicamente sia mentalmente, e alcuni di essi hanno potuto finalmente rivedere i genitori ma solo attraverso un vetro.

Le operazioni sono ricominciate questa mattina alle ore 5:08 italiane (le 10:08 in Thailandia).

L'operazione complessa ha visto impegnati 90 subacquei, dei quali 50 sono stranieri. E' seguito il trasferimento in elicottero nel nosocomio di Chiang Rai, dove li aspettano gli 8 ragazzi tratti in salvo nei giorni scorsi. Uscita anche l'ultima squadra di navy seal e del medico che negli ultimi otto giorni hanno soccorso i ragazzi.

I ragazzi, con indosso le maschere speciali che rendevano più facile respirare sott'acqua rispetto alle normali valvole dei sub, sono stati trasportati su barelle nei pezzi del percorso all'asciutto. I sommozzatori hanno dovuto attrezzarsi con un equipaggiamento speciale, e far passare le bombole sul proprio fianco, invece che sulla schiena. La notizia era già stata anticipata dai media locali.

Giunge quasi alla fine (anche se resta ancora tutto da vedere), la vicenda dei dodici ragazzi e del loro allenatore bloccati all'interno di una grotta in Thailandia. Ci potrebbero essere almeno sette giorni prima che possano essere dimessi dall'ospedale, ha detto Jesada in una conferenza stampa. L'attesa per la festa per riportare a casa tutti si è conclusa oggi.

Sotto tutti diventati dei piccoli sub, insieme ai sub della Marina Militare thailandese. Nessuno di loro sapeva nuotare ed erano tutti indeboliti dalle privazioni della loro brutta avventura. Il nono ed il decimo ragazzo sono usciti dalla grotta di Tham Luang dopo poco dall'inizio dell'ultima fase di recupero programmata per oggi. Si chiudono così con un finale positivo 17 giorni di tensioni e angoscia della squadra di calcio Thailandese recuperata assieme al loro coach sportivo. Più grande di qualsiasi Coppa del Mondo.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.