Sostanza cancerogena in farmaci per la pressione, l'Aifa ritira 700 lotti

Share

L'AIFA ha disposto il ritiro a causa di alcune impurità durante la sua produzione nello stabilimento della Zhejiang Huahai Pharmaceuticals, nel sito di Chuannan in Cina.

Oltre 700 lotti di farmaci contenenti il principio attivo valsartan sono stati ritirati da farmacie e catena di distribuzione.

Si consiglia dunque ai pazienti di non interrompere le terapie ma di contattare il proprio medico concordando con lui un trattamento alternativo con un altro medicinale a base di valsartan non interessato dal ritiro o con altro medicinale appropriato. I pazienti che sono in cura con farmaci a base di Valsartan devono verificare se il medicinale che assumono sia presente nella lista dei medicinali coinvolti dal ritiro a scopo precauzionale. La sostanza trovata sarebbe la N-nitrosodimetilamina (Ndma), classificata come probabilmente cancerogena. Mentre i pazienti trattati con prodotti combinati con valsartan e idroclorotiazide elencati nell'elenco sopra riportato possono passare al trattamento con altri prodotti combinati valsartan idroclorotiazide o con i monocomponenti: ovvero una compressa di valsartan (non nell'elenco) e una compressa di idroclorotiazide oppure un prodotto combinato di idroclorotiazide e un altro antagonista del recettore dell'angiotensina II. È disponibile da solo o in combinazione con altri principi attivi. Valsartan è un antagonista del recettore dell'angiotensina II ed è usato per trattare l'ipertensione e l'insufficienza cardiaca.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.