Si continua a tirare fuori i ragazzi thailandesi dalla grotta

Share

Si continua a tirare fuori i ragazzi thailandesi dalla grotta

Sono fuori anche Prajak Sutham, 14 anni, portiere, soprannominato Note, e Nattawut Takamsai, 14, nickname Tle. Poi si è trasferito presso una delle due nonne per accudirla in quanto ammalata. Jesada Chokdumrongsuk, vicedirettore generale del ministero della Sanità pubblica, ha detto che i primi quattro ragazzi salvati sono già in grado di nutrirsi normalmente.

Eppure, le previsioni dicevano: se tutto andrà bene, serviranno almeno 11 ore. Diversi elicotteri sono pronti per il soccorso.

All'interno dei cunicoli è stata allestita la 'camera tre', ossia la base operativa dei soccorritori lontana circa 3 chilometri e mezzo dall'ingresso del complesso. Hanno guidato i ragazzi e il loro allenatore attraverso l'oscurità e i passaggi sommersi verso la bocca del sistema di grotte. Le operazioni sono cominciate alle 5, ora italiana.

La vicenda che ha tenuto il mondo col fiato sospeso (e che ha portato le forze speciali di diverse nazioni ad interessarsi al loro salvataggio) ha un felice epilogo. Si è calata nelle grotte la stessa squadra di 19 soccorritori che aveva operato nei giorni precedenti, questa volta assistita all'esterno anche da un medico australiano. Ne dà annuncio su Facebook il comando dell'unità SEAL della Marina thai, che ha coordinato la tre giorni di operazioni di salvataggio.

Dopo oltre due settimane di prigionia forzata nelle viscere della montagna, tutti i componenti del gruppo sono stati estratti dalla grotta, vivi e in buone condizioni di salute. Gli spazi sono strettissimi, pieni di tubi e cavi, bui e in gran parte allagati.

Tutti saranno tenuti in isolamento anche tra di loro e senza vedere le famiglie per le prime 24 ore, come precauzione per evitare infezioni.

Dodici adolescenti della squadra locale di calcio junior e il loro allenatore sono scomparsi il 23 giugno. "Voglio rivolgere le mie più sentite scuse a tutti", aveva scritto in una lettera indirizzata ai genitori dei bambini. Le postazioni sono dotate di macchinari per effettuare radiografie e controlli della temperatura.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.