Migranti a Pozzallo L'Europa si divide

Share

Migranti a Pozzallo L'Europa si divide

I circa 450 naufraghi adesso verranno identificati e smistati nei paesi che hanno dato la disponibilità.

A decidere lo sbarco di 14 bambini e 43 donne, secondo quanto si apprende dall'agenzia di stampa Ansa, sarebbe stato direttamente il premier Giuseppe Conte: negli stessi momenti in cui registrava la disponibilità del Portogallo e della Spagna ad accogliere altri immigrati. Dovrebbe aggiungersi anche il Belgio. Il Viminale ha dato l'ok allo sbarco dopo aver ottenuto che una parte dei migranti venga trasferita subito in Germania, Portogallo, Francia, Spagna e a Malta. Se mai vi fosse stato bisogno di una smentita della politica estera italiana, tutta tesa verso Visegrad, e basata appunto sull'accoglienza volontaria, come panacea di tutti i mali legati alle migrazioni, è giunta con la sorte, il destino, dei 450 profughi ormeggiati in rada a Pozzallo. "Ribadisco che chi non accetta quote va sanzionato pesantemente". Non è prevista al momento alcuna fornitura di farmaci, di cui le navi militari sono dotate. È evidente la complicità con il business dello scafismo. Viene da sorridere pensando a quei 450 naufraghi su un barcone di legno, "messo a disposizione da Soros", come dicono gli ungheresi, contro i quali non abbiamo ascoltato alcuna reazione di Salvini. Stamattina dalla Monte Sperone. I medici dell'Asp 7 di Ragusa prima di dare il via libera ai trasferimenti devono verificare le condizioni di salute dei migranti. In 377 uomini sono stati accompagnati all'hotspot di Pozzallo, un solo uomo è stato portato in ospedale per una ferita a un piede. Per il sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna, "il viaggio martoriato dei migranti è finito". La macchina dell'Hotspot è già attiva e pronta con tutti i mezzi per il dovuto protocollo di assistenza e accoglienza. "Ma la nostra capacità organizzativa è stata messa a dura prova".

Ma il Ministro dell'Interno ha prontamente dibattuto: "Ci diano una mano ad aiutare le autorità libiche e a soccorrere tutti, salvare tutti, curare tutti, nutrire tutti, ma a riaccompagnarli in Libia. Il nostro obiettivo per il futuro è che queste persone, innanzitutto donne e bambini, non partano e non muoiano, più", si legge nel tweet del ministro. Ammatuna sostiene sia stata "una vittoria dell'Italia e dell'Europa". Tra questi la polizia di Ragusa ha fermato e condotto in questura i 9 presunti scafisti individuati a bordo dell'imbarcazione.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.