Libia, 8 migranti sono morti soffocati in un container, 6 erano bambini

Share

Libia, 8 migranti sono morti soffocati in un container, 6 erano bambini

Otto migranti, tra cui sei bambini, sono morti soffocati per aver inalato vapori di benzina in un container merci a Zuara, città sulla costa libica ad ovest di Tripoli spesso utilizzata dai trafficanti di essere umani come punto di partenza per i barconi diretti in Europa.

Lo ha reso noto la direzione della sicurezza nazionale di Zuara.

Decine di loro sono stati ricoverati per problemi respiratori e sono in condizioni critiche. I superstiti sono stati trasportati in un vicino ospedale per ricevere le cure del caso. Secondo il Libyan Herald, i cento migranti erano chiusi in un container refrigerato che normalmente serve a trasportare pesce o carne. Le vittime, secondo quanto riportano le autorità libiche, sono morte a causa dei fumi della benzina.

La notizia è emersa all'indomani del botta e risposta tra l'Unione Europea e il ministro dell'Interno Matteo Salvini proprio in tema di sicurezza del paese libico.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.