Il West Nile colpisce un 50enne cavarzerano - La Voce di Rovigo

Share

Il West Nile colpisce un 50enne cavarzerano - La Voce di Rovigo

L'infezione da virus West Nile nella maggior parte dei casi decorre nell'uomo in modo asintomatico.

Secondo quanto riferito all'ANSA, dei dieci casi solo uno viene classificato come "grave", ossia presenta un quadro clinico che potrebbe evolvere in encefalite. Nel 20% dei casi possono verificarsi sintomi di lieve natura come febbricola, mal di testa, nausea, vomito, eruzioni cutanee (febbre West Nile, WNF). Alcuni effetti neurologici possono essere permanenti. Non esiste nessun vaccino per la febbre West Nile: per il momento la prevenzione consiste soprattutto nel ridurre l'esposizione alle punture di zanzare.

Dall'Ulss 3 la segnalazione di un caso confermato di malattia West Nile riscontrata in un cittadino di Mira, un 79enne. La Regione Veneto dedica stanziamenti specifici, che in totale sono finora stati pari a 1,5 milioni di euro.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.