Fca Melfi: 'solidarietà' per 5.857 unità

Share

Fca Melfi: 'solidarietà' per 5.857 unità

La Fiom ha chiesto che siano adottati criteri oggettivi per la riduzione dell'orario di lavoro, con un'equa distribuzione fra tutti i lavoratori a parità di mansione, ed inoltre che siano garantite la rotazione e la maturazione dei ratei, sottolineando - afferma la nota sindacale - che questa fase di contrazione del lavoro debba essere utilizzata per realizzare gli investimenti e per migliorare le condizioni lavorative sulle linee. Per garantire l'occupazione sarà utilizzato per 6 mesi, dal 23 luglio 2018 al 31 gennaio 2019, un contratto di solidarietà. La motivazione è, appunto, lo stop alla produzione dell Punto previsto per metà agosto.

Per la gestione di 1.640 esuberi, in conseguenza della dismissione produttiva della Punto, presso lo stabilimento di Melfi di Fiat Chrysler sarà attivato il contratto di solidarietà per 5.857 operai. E' quanto stabilito in un incontro sindacale tra la direzione dello stabilimento e le organizzazioni sindacali di Fim, Uilm, Fismic, Uglm e Aqcf per discutere della situazione industriale alla luce del piano industriale 2018-2022. Ad essere esclusi dal contratto di solidarietà, sono tutte quelle figure professionali considerate dalla direzione aziendale "infungibili" a fronte del possibile piano di ristrutturazione e del prosieguo produttivo legato ai modelli Jeep e 500x che registrano una forte crescita del 26% della Jeep Renegade e del 7% della 500x.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.