Elliott, comunicato ufficiale: "Preso il controllo del Milan, subito 50 milioni. Ora…"

Share

Elliott, comunicato ufficiale:

Milano - Ora c'è anche l'ufficialità: Elliott ha completato l'iter per diventare proprietario del Milan.

E in effetti sono già iniziati a circolare i nomi di quelli che potrebbero essere i possibili dirigenti del Milan del Fondo Elliott. Intanto Elliott ha modificato il board di Rossoneri Sport Investment Luxembourg, la holding con cui Li Yonghong controllava il Milan, inserendo gli stessi amministratori nominati ieri nella Rossoneri Champion Investment Luxemburg, società lussemburghese in testa alla catena di controllo costruita poco più di un anno fa dal cinese. Il gruppo di Yonghong Li, inoltre, entro il prossimo ottobre avrebbe dovuto restituire anche i 354 milioni di euro prestati dal fondo americano per portare a termine l'acquisto del Milan da Fininvest e finanziare il mercato della squadra. "Tale trasferimento è avvenuto all'esito dell'escussione di alcune garanzie a seguito dell'inadempimento, da parte del precedente proprietario di AC Milan, delle proprie obbligazioni nei confronti di Elliott". Il fondo metterà nelle casse del Milan 50 milioni di euro più altro capitale in futuro per la crescita del club.

Prosegue il comunicato ufficiale: "Adesso che ha assunto il controllo la visione per il Milan è chiara: creare stabilità finanziaria e di gestione; ottenere successi di lungo termine cominciando dalle fondamenta e assicurandosi che il club sia adeguatamente capitalizzato; condurre un modello operativo sostenibile che rispetti le regole della UEFA sul Financial Fair Play". Paul Singer, fondatore, Co-CEO e Co-CIO di Elliott Management Corporation ha dichiarato "Supporto finanziario, stabilità e una supervisione adeguata sono prerequisiti necessari per un successo sul campo e per una fan experience di livello internazionale". Bisognerà fare cessioni di lusso, questo è sicuro, per tornare più in fretta possibile in linea con le normative del FPF e contemporaneamente bisognerà tentare di costruire una squadra competitiva per tornare immediatamente in Europa, senza la quale Elliott non otterrebbe quell'aumento di valore del club, che è invece l'obiettivo principale.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.