Egitto, aperto il sarcofago gigante: trovate tre mummie decomposte

Share

Egitto, aperto il sarcofago gigante: trovate tre mummie decomposte

Nonostante le insistenze di quanti vedevano nella possibile apertura una minaccia, il coperchio della tomba è stato sollevato. Secondo gli archeologi che si sono occupati di aprire il sarcofago, i tre scheletri potrebbero appartenere a tre soldati che vissero ai tempi dei Faraoni.

La copertura è ormai depressurizzata e cresciuta solo di cinque centimetri, tuttavia la commissione del ministero per i monumenti antichi d'Egitto che si occupa dell'operazione ha sospeso i lavori ed ha deciso di evacuare tutti quelli che osservavano il processo, per il timore che possano fuoriuscire gas velenosi posti più di 2mila anni fa nel sarcofago. Una volta tornati, i ricercatori sono stati aiutati dagli ingegneri militari egiziani, che hanno finito di sollevare il coperchio. Shaban Abd Monem, antropologo del Ministero, aggiunge che l'uomo potrebbe essere morto perché colpito in testa da una freccia.

All'interno del sarcofago è stato trovato anche un busto di alabastro, anche se lo stato di decomposizione, in questo caso, è talmente avanzato da rendere le analisi molto complesse. Stando alle immagini e alle ricostruzione del sito di news Youm7, è stato prelevato un campione di liquido dal sarcofago - creatosi probabilmente a causa di una crepa nel suo lato destro - mentre il resto è stato buttato via in strada. In diversi avevano sottolineato la sua inusuale grandezza - due metri di altezza, tre di lunghezza e un peso di circa 30 tonnellate - e il fatto che fosse ancora sigillato. Si era ipotizzato tra le altre cose che dentro al sarcofago ci potesse essere il corpo di Alessandro Magno, che non è mai stato trovato, e anche che potesse essere l'origine di strane "maledizioni".

"Il sarcofago è stato aperto, ma non siamo stati colpiti da nessun maledizione", ha detto Mostafa Waziry, capo del team che ha effettuato la scoperta, in risposta alle leggende che parlano di maledizioni nascoste all'interno delle tombe di Alessandria.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.