De Vrij: "All'Inter perché nessuna squadra mi ha voluto come loro"

Share

De Vrij:

- "La crescita ulteriore di questa squadra. Siamo pronti a fare bene in tutte le competizioni".

Che ti ha detto Spalletti? - "Sì, ci siamo sentiti".

"Ho scelto l'Inter per la fiducia che la società mi ha dato, nessuno mi ha voluto così fortemente".

Qualcuno ti ha incuriosito più degli altri in allenamento?

UN COMPAGNO CHE MI HA IMPRESSIONATO - "Non c'è un giocatore in particolare, mi piace stare qua in ritiro con i miei compagni per conoscerli perché è importante per fare bene come squadra".

Ti senti un leader?

"Provo a essere un esempio per quello che faccio, sono sempre positivo e sorridente".

Quando hai comunicato alla Lazio che non avresti rinnovato? - "Non ricordo esattamente, circa due o tre settimane prima della partita finale".

Hai superato i momenti bui dell'ultima partita dello scorso campionato? - "Non ci sono dubbi per ciò che ho fatto sul campo quella sera. Ci siamo salutati, ci siamo dati l'in bocca al lupo a vicenda". - "Non ho una preferenza". Mi trovo bene con entrambi. "Dipenderà dalle scelte del mister". "Il numero 6 l'ho scelto perché mi è sempre piaciuto". "Non solo la società, ma pure il mister che mi ha voluto così tanto". Sento tantissima fiducia e credo nel progetto e nelle ambizioni della società. "Credo nel progetto e nelle ambizioni del club, sono felicissimo e convinto di aver fatto la scelta giusta". - "Siamo carichi e ambiziosi. Vogliamo continuare a crescere".

Che impatto ha sulla Serie A l'arrivo di Cristiano Ronaldo alla Juventus?

"Penso che per il calcio italiano è bellissimo che viene a giocare qua un giocatore del genere quindi sono contento ma io mi concentro sull'Inter dove abbiamo appena iniziato". E allora meglio pensare oltre, staccarsi dal passato e concentrarsi sulla nuova avventura all'Inter. Tra poco, il centrale olandese in arrivo dalla Lazio, risponderà in conferenza alle curiosità dei giornalisti.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.