Cristiano Ronaldo-Juventus, Sacchi: "Ora occhio alle regole nello spogliatoio"

Share

Lui di campioni ne ha allenati tanti, in Italia e in Spagna. L'ex allenatore della Juventus si è anche complimentato con Andrea Agnelli e Beppe Marotta per la portata dell'operazione: "Sicuramente Cristiano Ronaldo è un giocatore che farà la differenza - ha detto Capello -, ma soprattutto è molto importante per il movimento calcistico italiano". Adesso qualche giocatore di quelli bravi potrà pensare di venire in Italia, quindi l'acquisto di Cristiano Ronaldo è geniale per la Juventus ma anche per tutto il resto.

"Da Madrid mi arrivavano voci contrarie: sono sorpreso che la Juventus l'abbia preso. L'unico dubbio che ho è che la Juventus in questi anni ha sempre avuto una forte leadership come società, gli stipendi erano diversi ma le regole sono sempre state uguali per tutti e questo deve succedere anche con Ronaldo, altrimenti potrebbero sorgere dei problemi all'interno dello spogliatoio che è sempre stato diretto magistralmente dalla società e da Allegri che ha fatto un lavoro straordinario", ha proseguito Sacchi. Higuain andrà via, basterà Mandzukic: Sarri aspetta l'argentino a braccia aperte al Chelsea.

Per fare arrabbiare 'Don Fabio' però bisogna paragonare Cristiano al Ronaldo allenato da Capello a Madrid: "Sul piano della tecnica e della velocità di saltare l'uomo era un'altra cosa, e di livello nettamente superiore". Se quel Ronaldo si fosse curato come si cura questo...

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.