Cobas: Burberry ha chiesto ai dipendenti etnia e orientamento sessuale

Share

Cobas: Burberry ha chiesto ai dipendenti etnia e orientamento sessuale

Secondo le loro testimonianze, la domanda sugli orientamenti sessuali riguarda il fatto di essere "lesbica, gay, bisessuale, transgender o queer", mentre quello sull'etnia utilizza dei termini che ricordano molto da vicino il concetto (sociologicamente inesistente, è bene ricordarlo) di razza: nel menu a tendina che appare sul questionario, infatti, le alternative proposte sono "asiatico/isolano del Pacifico - Nero o afroamericano - Ispanico o latino - Mediorientale - Nativo Americano o indiano d'America - Bianco - Altro". Mittente la multinazionale londinese Burberry, griffe dell'alta moda nota soprattutto per il trench, le borse e i foulard. Secondo il sindacato, che in Italia è l'unico firmatario del contratto integrativo di secondo livello, i dipendenti (in Italia sono circa 500) "hanno ricevuto sulla posta aziendale un questionario shock: tra le domande l'etnia e l'orientamento sessuale".

"Chiederemo la rimozione del questionario e la cancellazione di quelli che sono stati già compilati" ha dichiarato Iacovone. Al momento, l'azienda non ha rilasciato commenti in proposito, ma è molto probabile che qualche iniziativa verrà presa immediatamente dopo la visita in Italia di John Scaramuzza, nuovo responsabile Emea per l'azienda. Nel frattempo abbiamo avvertito i nostri iscritti e i delegati stanno contattando i dipendenti per invitarli a non aprire neppure il questionario. "Non è la prima volta che la griffe sale agli onori della cronaca per comportamenti scorretti nei confronti dei lavoratori".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.