Brexit, May non intende deludere gli inglesi

Share

Brexit, May non intende deludere gli inglesi

E' stato inoltre ribadito l'interesse da parte del governo britannico per raggiungere un accordo sulla Brexit, lasciando però in piedi uno scenario secondario in caso di mancato accordo con Bruxelles. Il piano propone poi quello che viene definito un "quadro istituzionale comune" per interpretare gli accordi tra Regno Unito e Ue, da svolgere in ciascuna giurisdizione dai rispettivi tribunali.

Il primo ministro britannico Theresa May incontrerà oggi a Berlino la cancelliera tedesca Angela Merkel.

Agli invitati sono stati persino "sequestrati" i cellulari, racconta il Telegraph, secondo cui Theresa May è disposta a rimanere ad oltranza in quella casa di campagna fino a quando non incassa la piena approvazione al suo piano sui rapporti commerciali con Bruxelles. "Siamo pronti a rimpiazzarvi con una nuova generazione di politici talentuosi", sarebbe stato il minaccioso avvertimento del primi ministro ai suoi.

Superato l'ostacolo interno, al governo tocca adesso trovare un accordo con gli altri leader europei entro il prossimo ottobre, per rispettare le tempistiche dell'intero iter e avviare la Brexit ufficialmente a partire dal 29 marzo 2019.

Il piano preciso e dettagliato sarà reso noto ufficialmente la prossima settimana.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.