Ancora un naufragio, decine di morti: "Una vergogna"


Ancora un naufragio, decine di morti: "Una vergogna"

Share

Ancora un naufragio, decine di morti:

"Altre 41 persone sono state soccorse dalla guardia costiera a largo di Zwara". "Sicuramente ci sono dei morti", afferma Ghasem interpellato dall'Ansa in merito a quanto avvenuto in mare. Come fa sapere l'Oim che insieme all'Unhcr lancia un nuovo allarme sulla situazione. Il secondo intervento è stato compiuto dalla stessa imbarcazione e ha portato in salvo 105 persone, tra cui anche due bambini e dieci donne, a dieci miglia a nord di Sabrata. Altri 220 sono stati recuperati nelle ultime ore su due gommoni davanti alle coste ovest, l'epicentro della crisi. Il bilancio è drammatico, ci sono più di 60 dispersi. Nessuna speranza per le altre persone a bordo. "Sono morti annegati" dicono i compagni di viaggio.

Il portavoce della Marina di Tripoli, Ayob Amr Ghasem, ha confermato che c'è stato un naufragio "sicuramente" con annegamenti al largo delle coste libiche. Quando spazi angusti come quelli dei centri di detenzione si riempiono troppo, "ciò ha un impatto sulla condizioni di vita", ha ricordato la portavoce, Christine Petrè, lasciando solo immaginare cosa questo voglia dire ad esempio in termini di servizi igienici.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.