Rovigo, uomo positivo al virus West Nile

Share

Rovigo, uomo positivo al virus West Nile

Ma cosa provoca? Ecco cos'è il virus West Nile, o Virus del Nilo, e quali sono i sintomi e la cura della Febbre West Nile, o Febbre del Nilo dell'Ovest. La notizia ufficiale è stata data dal laboratorio di microbiologia di Padova subito dopo che gli esiti degli esami sono risultati positivi al virus West Nile.

In base a quanto riferiscono gli esperti, il contagio dal virus West Nike nell'80% dei casi è asintomatico, mentre solo nel 20% delle persone si manifestano sintomi molto simili a quelli di un'influenza.

Il virus West Nile o Virus del Nilo Occidentale è stato isolato per la prima volta in Uganda nel 1937. Il virus viene trasmesso all'uomo da uccelli selvatici e zanzare, ma anche (più raramente) trapianti, trasfusione e trasmissione madre-feto in gravidanza: attenzione, la febbre West Nile non si trasmette da persona a persona tramite il contatto con le persone infette e può raggiungere anche cavalli, cani, gatti e conigli.

Una volta che il virus è entrato nel nostro corpo, il tempo di incubazione varia da 2 a 14 giorni, o 21 nei soggetti con deficit nel sistema immunitario.

FEBBRE WEST NILE: i sintomi del virus West Nile.

Il virus è considerato responsabile principalmente della Febbre del Nilo dell'Ovest meglio conosciuta come febbre West Nile. Inizialmente possono manifestarsi sintomi lievi come mal di testa, nausea, innalzamento della temperatura e ingrossamento dei linfonodi.

West Nile Italia 2018: primo caso di febbre West Nile a Rovigo. Il paziente versa in discrete condizioni e reagisce positivamente alle cure prestate.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.