Palermo Frosinone, stasera la prima sfida che vale la Serie A

Share

Palermo Frosinone, stasera la prima sfida che vale la Serie A

Saranno Palermo e Frosinone a sfidarsi per il massimo campionato italiano nel doppio confronto della finale dei playoff di Serie B, si infrangono i sogni di Venezia e Cittadella. Al 5' la difesa sbaglia il disimpegno e Rajkovic finisce per dare la palla a Ciano. La partita si anima, il Palermo accelera e chiede un rigore su Nestorovski e si accendono le prime mischie. Le due squadre si avviano senza sussulti verso la fine del primo tempo, ma un'invenzione di Antonino La Gumina cambia nuovamente le cose: il giovane attaccante del Palermo, fino a quel momento impalpabile, pareggia con un tiro da fuori area proprio allo scadere. Vane le proteste rosanero.

Sull'azione successiva, Coronado pesca al limite dell'area La Gumina, abile a liquidare Vigorito con un destro basso a fil di palo: 1-1, con il Frosinone che passa - in pochi secondi - dal possibile raddoppio all'essere ripreso dai padroni di casa. Nella ripresa il Palermo continua a pressare alla ricerca del vantaggio. Il tiro di tiro di Trajkovski viene murato da Audero, ma la sfera rimbalza sfortunatamente sul difensore e finisce in rete. Al 33' Coronado ne salta due, la mette al centro ma né Nestorovski né Aleesami riescono a buttarla dentro. Ci pensa Terranova al 36' con un autogol, nel tentativo di anticipare Dawidowicz, a regalare il vantaggio al Palermo. Sabato sera allo Stirpe la gara di ritorno per decidere chi accompagnerà Empoli e Parma in Serie A: ai siciliani basterà non perdere per salutare la cadetteria.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.