Maturità, via alla seconda prova scritta. Aristotele per greco al Classico

Share

Maturità, via alla seconda prova scritta. Aristotele per greco al Classico

L'esame è iniziato alle 8.30 e tutte le scuole avranno a che fare con la prima prova, quella di italiano.

Al Liceo Artistico Medardo Rosso Simone e Giovanni, compagni di classe e studenti dell'indirizzo grafico, sono stati i primissimi a terminare la prova. Ai giovani impegnati negli esami è già arrivato il messaggio di auguri del Ministro Marco Bussetti, che ha invitato i giovani a vivere questa esperienza "nel migliore dei modi possibili". "E' stato emozionante, ora però non vediamo l'ora di finire!". Di seguito sono riportate le opinioni e i pareri degli studenti biellesi di Liceo Scientifico A. Avogadro, Liceo G. Temi che nel complesso non sono dispiaciuti anche se qualcuno ammette di non averli letti tutti. Lo scorso anno il problema reale riguardava il caso di una bicicletta con le ruote quadrate, che ancora quest'anno tormentava gli incubi degli studenti.

Sei ore di prova per gli studenti del liceo scientifico, che cercheranno di arrivare ai tanto sospirati 15 punti (ma ne bastano 10 per arrivare alla sufficienza) e risolvere i quesiti della seconda prova di matematica.

Giovedì 21 giugno è la volta della prova di indirizzo, diversa per ogni tipo di istituto, e la terza il 25 giugno (prova multidisciplinare predisposta dalle singole commissioni). Entrambi sperano di finire presto con gli orali. "Io invece darei un 8" ha sottolineato uno studente del Gioia.

Seconda prova Liceo Linguistico, Maturità 2018: tracce, ultime notizie e soluzioni. Il secondo problema è invece il tradizionale "studio di una funzione". "Troppe cose da tenersi a mente, spero di non dimenticarmi niente e di prendere la sufficienza!". Il 14,8% ha svolto il tema di ordine generale sul principio dell'eguaglianza formale e sostanziale nella Costituzione. Lui ha scelto il saggio breve su bioetica e clonazione, lei il tema sulla propaganda. Per l'analisi del testo è stato scelto un passaggio del "Giardino dei Finzi Contini" di Giorgio Bassani, un passaggio in particolare legato alla promulgazione delle leggi razziali nel 1938 - scottante attualità, visto il clima politico - con un riferimento al ferrarese Silvio Magrini, allora presidente della Comunità ebraica. "Facile, anche se non avevamo a disposizione molti documenti" racconta.

Tg Reggio ha raccolto le impressioni dei ragazzi all'uscita dalle scuole dopo aver completato il tema. "Oggi è andata bene, domani affronteremo la prova di greco.".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.