Matteo Salvini attacca le Ong: "regolamento non efficace"


Matteo Salvini attacca le Ong: "regolamento non efficace"

Share

Matteo Salvini attacca le Ong:

Siamo sotto attacco. Ricordo anche tutti gli allarmi di infiltrazioni di terrorismo negli ingressi, l'Italia è attaccata da sud non da est. "E' evidente che ci sono dei paesi africani con grossi problemi anagrafici - risponde infatti Salvini a chi gli chiede se il governo riporterà dagli attuali 90 giorni a 18 mesi, i tempi di permanenza nei Cpr - 2 o 3 mesi non sono sufficienti per l'identificazione".

Quindi smettetela di dire ancora parole di tipo "razzista" nei confronti di chi osa prendere decisioni, anche severe nell'interesse della propria Nazione e che mette in discussioni alcuni trattati capestri che non hanno di certo risolto alcunché anzi...! Quattro degli aggressori sono stati arrestati dalla polizia. "Andrò ovunque, andrò ovunque", ha aggiunto. "I dati dicono che su 40mila domande esaminate nel 2018, hanno avuto esito positivo solo il 10% tra riconoscimenti di status di richiedenti asilo e di protezione sussidiaria". La maggioranza assoluta è stata dunque respinta come infondata. A danno di tutti gli altri. Spero "già entro la fine della settimana" ha detto, "per aiutarci reciprocamente". Lo ha detto il vicepresidente del consiglio e ministro dell'Interno, Matteo Salvini, a Brindisi per sostenere il candidato sindaco Massimo Ciullo. Il ministro dell'Interno ha parlato anche di revisione delle regole per le Ong. Gli animi del neo ministro si sono surriscaldati dopo l'azione di Malta che, su richiesta di intervento da parte della guardia costiera di Roma si sarebbe rifiutata e così sarebbe partito l'ordine ad un mercantile di passaggio e poi a una nave militare italiana di dare assistenza alla Seefuchs. Per questo Salvini ha ribadito la volontà di incontrare al più presto il suo omologo tunisino, che proprio oggi è stato però silurato e sostituito con il ministro della Giustizia. "Non ha senso litigare al Brennero per chi prende il migrante, meglio proteggere le frontiere".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.