Gli Usa annunciano: da mezzanotte dazi all’Europa su acciaio e alluminio

Share

Gli Usa annunciano: da mezzanotte dazi all’Europa su acciaio e alluminio

I dazi di Trump colpiranno quasi 5 milioni di tonnellate di prodotti europei, di cui 3,4 milioni rappresentati da prodotti finiti e 1,5 milioni di prodotti semi-finiti e altri prodotti, come cavi e tubi, secondo i dati raccolti da Bloomberg, che ha analizzato l'export dei Paesi dell'Unione Europa verso gli Usa nel 2017. Lo ha annunciato oggi il segretario al Commercio americano Wilbur Ross. La Francia è la terza esportatrice con 237 mila tonnellate, la Svezia è quarta con 216 mila. Tre le linee d'azione: tariffe doganali su molti prodotti simbolo americani, dai jeans Levi's alle moto Harley Davidson sino al whiskey Bourbon e al burro di arachidi. Misure decise a suo tempo dall'amministrazione Trump.

"Se ci saranno sanzioni, risponderemo " - Gli Stati Uniti continueranno a combattere gli abusi di tipo commerciale: Lo ha detto il segretario al commercio Wilbur Ross replicando alla minaccia dell'UE di rispondere con durezza ai dazi imposti da Donald Trump sull'import di acciaio e alluminio. Sta all'Europa decidere se vuole varare ritorsioni. "La eventuale rappresaglia non avrà un impatto significativo sull'economia statunitense", ha aggiunto.

Il segretario al commercio quindi ha invitato tutti i Paesi ad andare avanti sul fronte delle discussioni mirate a rendere le politiche commerciali più giuste ed equilibrate.

Anche il Messico reagirà ai dazi americani con contromisure che prenderanno di mira prodotti americani tra cui generi alimentati come uva, mele, carne di maiale e laminati di acciaio. In una nota congiunta i due diplomatici affermano che se gli Usa imponessero dazi anche sulle auto e sui pezzi di ricambio ("non giustificati sulla base dell'argomento della sicurezza nazionale" usato da Washington, affermano), questo "causerebbe gravi turbolenze sul mercato globale e potrebbe portare alla fine del sistema commerciale multilaterale basato sulle regole del Wto".

Duro il commento del presidente del Parlamento europeo, Antonio Tajani: "Sono molto deluso". Come abbiamo detto "fino all'ultimo si tratta di misure ingiustificate e ingiustificabili".

Ora "non abbiamo altra scelta che preparare misure appropriate che adotteremo insieme ai nostri partner europei": lo dicono fonti del ministero francese dell'Economia, allineandosi alla condanna già espressa dalla commissione Ue dopo l'annuncio di Washington.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.