Fiumicino, Finto prete minaccia di scomunicare la GDF. Nascondeva eroina

Share

Fiumicino, Finto prete minaccia di scomunicare la GDF. Nascondeva eroina

Ha sperato che l'abito del prete gli permettesse di passare i controlli.

Smascherato ed arrestatoall'aeroporto di Fiumicino un finto prete: aveva occultato circatre chilogrammi di eroina purissima nella custodia del pc.

Nel corso del controllo dei documenti, i militari scoprivano come la sua vera cittadinanza fosse in realtà nigeriana e che era in possesso solamente di una semplice richiesta di cittadinanza statunitense, mai accolta, che doveva servire esclusivamente ad indurre in inganno i finanzieri.

A quel punto il "finto missionario" ha provato ad intimorire i militari, agitano la croce che portava al collo e minacciandoli di "scomunica".

L'uomo è stato prontamente arrestato ma questo nuovo ritrovamento di eroina non fa che confermare il ritorno sulle scene di questa droga estremamente pericolosa che sarebbe tornata in voga soprattutto tra i giovanissimi, complice anche il costo estremamente basso che si aggira tra i 20 e i 5 euro. Dai tre chili sequestrati le organizzazioni criminali avrebbero ricavato guadagni illeciti per oltre un milione di euro. L'operazione di servizio conferma l'impegno della Guardia di Finanza di Roma a tutela dei cittadini, per il contrasto di ogni forma di criminalità.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.