F1 Canada, Bottas: "Abbiamo fatto il massimo"

Share

F1 Canada, Bottas:

Partito dalla quinta posizione, il finlandese si è fatto superare in partenza da Ricciardo senza riuscire mai a trovare la forza per lottare alla pari con le due Red Bull e Lewis Hamilton: il mancato sorpasso al pit stop, poi, ha frustrato ulteriormente le speranze del campione del mondo 2007 che ha tirato i remi in barca: "Non credo di aver perso per le gomme, non ho fatto una buona partenza".

Trionfo di Sebastian Vettel nel Gran premio del Canada, settima prova del Mondiale di Formula 1.

Saliamo a bordo della Ferrari per un giro "virtuale" sul circuito di Montreal in Canada.

Valtteri Bottas 9Siamo alle solite, quando Hamilton non va lui pare un altro, provasse a correre sempre così no? L'avvio fulmineo di Vettel è stato tuttavia subito stoppato dall'ingresso in pista della safety car, necessaria affinchè i commissari potessero rimuovere le vetture incidentate di Hartley e Stroll. Sesta l'altra Ferrari di Raikkonen. Questa domenica 10 giugno, la gara sarà trasmessa in differita dalle ore 21.30, quando il semaforo verde per il Gran Premio di Monaco scatterà anche su TV8.

E dire che il weekend non era cominciato bene. 5 ha tenuto la testa dal primo all'ultimo giro. Infatti nel regolamento si legge che: "Se per qualsiasi ragione il segnale di fine gara viene dato prima che il leader abbia completato il numero programmato di giri, la gara verrà considerata terminata quando il leader ha superato per l'ultima volta la linea del traguardo prima che il segnale sia stato dato".

A rovinare parzialmente la festa Ferrari, tornata al successo dopo un digiuno di 14 anni, è la prestazione di Kimi Raikkonen. Il monegasco ha condotto ancora una volta a punti l'Alfa Romeo-Sauber grazie alla sua decima posizione finale. Considerando il risultato del suo compagno di squadra é lecito aspettarsi di più dal secondo pilota Ferrari. Sarà l'occasione per scacciare certi fantasmi o per confermare che, comunque vada, sarà dura fino alla fine.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.