Emicrania: nuovi farmaci in arrivo

Share

Emicrania: nuovi farmaci in arrivo

L'emicrania è una particolare forma di mal di testa, molto doloroso, e deve il suo nome alla particolare localizzazione del dolore: solitamente colpisce infatti soltanto un lato del cranio, indifferentemente il destro o il sinistro. Sono diversi i farmaci che sembrano pronti a muoversi sul mercato italiano e non solo, tra questi l'anticorpo monoclonale che ha come obiettivo il peptide Cgrp.

Se n'è parlato, riferisce un lancio di Adn Kronos, al IX Congresso nazionale di Anircef, l'Associazione neurologica italiana per la ricerca sulle cefalee, dedicato al tema Le cefalee alla svolta verso il futuro, tenutosi nei giorni scorsi all'Università Statale di Milano, dove gli esperti hanno concordato sul fatto che, dopo quella del 1991, quando per la prima volta arrivarono sul mercato i farmaci specifici per gli attacchi di cefalea (i triptani), oggi si registra un'altra importante svolta nella terapia della diffusa patologia.

Stanno per arrivare in Italia dei nuovi farmaci in grado di rivoluzionare il trattamento dell'emicrania, poiché focalizzano la propria azione non sulle crisi, bensì direttamente sulla malattia che le scatena. Si tratta della terza patologia per prevalenza e la sesta più invalidante a livello globale.

L'emicrania - una malattia legata alla vasodilatazione che segue un'improvvisa costrizione dei vasi cerebrali e che causa crisi di mal di testa che vanno dalle 4 ore ai 3 giorni - si distingue in cronica ed episodica. "Fino ad oggi - ha proseguito - abbiamo curato le crisi di emicrania ma non la malattia".

Con le iniezioni mensili o trimestrali di questi anticorpi monoclonali completamente umanizzati sarà possibile prevenire le debilitanti crisi di emicrania (sia episodica che cronica) con benefici enormi non solo sulla qualità della vita del paziente, ma anche sulla spesa pubblica e privata. In Europa ha un costo per l'economia di 18 miliardi di euro l'anno in termini di produttività e giornate di lavoro perse.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.