Consumatori contro Iliad: poca trasparenza e pubblicità ingannevole

Share

Consumatori contro Iliad: poca trasparenza e pubblicità ingannevole

L'AECI, Associazione Europea Consumatori Indipendenti, ha recentemente presentato un esposto contro Iliad ad Agcom, AGCM e al Garante della privacy.

Insomma tanti punti che iliad dovrà chiarire agli organi preposti se non vorrà far cadere la fiducia dei suoi nuovi clienti e di non conquistare nuovi utenti per via di queste anomalie burocratiche. In particolare è stata segnalata quella che viene ritenuta una scarsa trasparenza a livello contrattuale e a livello delle tariffe che vengono applicate.

A quanto pareI dubbi esposti dall'Aeci e sottoposti alle Authority riguardano la trasparenza contrattuale, le tariffazioni e il prezzo di attivazione, le modalità di attivazione, il rispetto dei dati personali e le offerte dedicate ad audiolesi e ipovedenti.

Sospensione del servizio Illimitato ma non è detto che sia davvero illimitato perchè iliad può bloccare se l'utente non utilizza in modo consono, anche questo non specificato, la quantità di minuti ed sms illimitati. I consumatori sottolineano anche come sul sito di Iliad ci si riferisca al costo di 5,99 euro al mese per l'attivazione dell'offerta.

SimBox Che devono essere analizzate dal ministero degli Interni per non garantirebbero una adeguata protezione dei dati personali ai sensi del Gdpr.

Un ricco cahier de doleances che parte dal claim "per sempre" dell'offerta commerciale di Iliad, che secondo l'associazione sarebbe in contrasto con la possibilità per l'operatore di "modificare le condizioni economiche del contratto (articolo 91 delle condizioni generali del contratto)", passando per l'offerta commerciale non trasparente visto che nella home page dell'operatore si omette totalmente il costo di attivazione della Sim (9,99 euro).

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.