Consiglio superiore sanità boccia cannabis light

Share

Consiglio superiore sanità boccia cannabis light

Il Css raccomanda quindi che non sia consentita la libera vendita.

Fermare le vendite della 'cannabis light'.

Al Css sono stati posti due quesiti: se questi prodotti siano da considerarsi pericolosi per la salute umana, e se possano essere messi in commercio ed eventualmente a quali condizioni.

Il Consiglio superiore di Sanità ha espresso parere negativo sui negozi di cannabis light fioriti in tutta Italia suggerendo di bloccare la vendita delle infiorescenze di canapa poiché non se ne può escludere la pericolosità per la salute.

I prodotti contenenti o costituiti da infiorescenze di canapa sono attualmente venduti nei 'canapa shop' come un prodotto da collezione, dunque non destinato al consumo.

Sulla base del parere del CSS, il Ministero della Salute ha anche un parere all'Avvocatura dello Stato, che non avrebbe ancora detto la sua.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.