Ass. Coscioni, Oms pronta a rivedere posizione su cannabis - Salute & Benessere

Share

La password verrà inviata via email.

Roma, 19 giu. (AdnKronos Salute) - "Il Comitato di esperti sulle droghe dell'Organizzazione mondiale della salute è pronto a raccomandare una revisione della proibizione della cannabis a livello internazionale". "Il meccanismo di revisione del Comitato sulle droghe e le dipendenze degli esperti dell'OMS - ha detto Marco Perduca che rappresenterà l'Associazione a Ginevra - è un esempio di applicazione del 'diritto alla scienza' che - non smetteremo mai di ripeterlo - è un diritto umano fondamentale che dovrebbe essere protetto e promosso insieme al diritto di godere dei benefici del progresso scientifico e sue relative applicazioni".

Attualmente la marijuana si trova inserita nella tabella 1, altamente additiva e soggetto ad abuso, e nella tabella quarta, soltanto incluso nella tabella 1 raramente utilizzata nella pratica medica della convenzione unica sugli stupefacenti del 1961. Questo incrocio di collocazioni, spiega l'Associazione, complica e di fatto impedisce, la ricerca sui componenti attivi della pianta a causa delle difficoltà amministrative che gli scienziati incontrano per avere accesso alle sostanze.

Tutto il sostegno di Eni per la Nazionale nel nuovo spot, on air e online "150 grammi". Perduca aggiunge che se il mondo ricco può utilizzare queste terapie a base di cannabis e non si capisce perché i paesi che sono vittime di proibizionismo non possono coltivare la cannabis persona pianta tradizionale e quindi aiutare anche i propri cittadini come quelli dei paesi che Dal dopoguerra ad oggi hanno imposto delle leggi draconiane contro la produzione e l'uso terapeutico della pianta medica.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.