A Napoli tributo a Pino Daniele

Share

A Napoli tributo a Pino Daniele

Un concerto-evento che ha visto la partecipazione di tantissimi artisti italiani che hanno voluto omaggiare il loro amico Pino Daniele. L'attore è salito sul palco ripercorrendo la vita di Pino Daniele, accomunando Napoli con Roma, paragonandone alcuni quartieri, evidenziando i pregi e i difetti.

Pino Daniele è uno degli artisti nostrani più difficili da interpretare, questo perché le sue canzoni apparentemente semplici hanno davvero poco a che fare con la tradizione del belcanto italiano. Critiche à go-go su twitter e facebook a Jovanotti, Ramazzotti, Elisa, Sangiorgi e altri. Nannini e Mannoia tra le poche a salvarsi. "Un grazie di cuore a Biagio Antonacci che ha 'nguaiat nu' Dio 'e piezz!". "Quello che sta succedendo al San Paolo in questo momento è tutto fuorché musica". Ma forse più che ricordare Pino Daniele ieri c'è stata la volontà di realizzare uno spettacolo nazional popolare che potesse andar bene per la tv generalista.

Dopo la separazione con Pino Daniele, Fabiola non ha trascorso momenti felici, ciò nonostante in seguito alla sua morte, l'ex modella ha continuato a chiedersi cosa avrebbe potuto fare per ricucire i rapporti. "Pino...perdonali...apprezza l'impegno". "Ora James Senese scassa il sassofono in testa a qualcuno...".

Pino è in quel 'Pinoo, Pinoo' urlato a squarciagola, in Je so pazzo cantato tutti in piedi, negli sguardi freschi di chi oggi ha venti anni e di quelli vissuti di chi venti anni li aveva quella sera di settembre del 1981 quando piazza del Plebiscito, colma oltre ogni limite, ne consacrò il talento internazionale e non e' voluto mancare. "Ma ragazzi è un omaggio bellissimo che gli stanno facendo è poi il fatto che nessuno riesce a cantarle dimostra l'unicità e l'immensità di Pino".

Brignano, nel suo ricordo di Pino, ha accomunato Napoli con la sua città, accostandole per la somiglianza, a suo dire, tra il quartiere Prati e Capodimonte o la Sanità, cercando in un qualche modo di "giustificare" la scelta fatta dallo stesso cantante napoletano per la sua dimora romana. "Ridicolo, fuori luogo e offensivo".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.