Volo MH7, l'aereo malese abbattuto da un missile russo

Share

Volo MH7, l'aereo malese abbattuto da un missile russo

Non dovesse essere così in futuro si potrà comprare tranquillamente petrolio dall'ISIS o da altre formazioni terroristiche.

Gli investigatori internazionali che indagano sull'abbattimento del volo MH17 di Malaysia Airlines hanno rivelato per la prima volta che il missile usato per abbattere l'aereo fu trasportato da una brigata militare russa.

La Russia ha sempre negato un suo coinvolgimento e i media di Stato hanno diffuso numerose teorie in questi quattro anni su come responsabile della tragedia aera fosse l'Ucraina. Lo ha stabilito il Joint Investigative Team, di cui fanno parte autorita' di Australia, Belgio, Malaysia, Olanda, e Ucraina, come e' stato annunciato oggi in una conferenza stampa a Utrecht. Già nel settembre 2016, la procura olandese aveva affermato che il missile era stato fornito dai russi mediante un sistema Buk da un'area all'epoca controllata dai ribelli filo-russi del Donbass."Si tratta di una vecchia storia, anche all'epoca nel 2014 gettata in bocca all'informazione" ha commentato Vladimir Chizhov, rappresentante permanente della Russia presso l'Unione europea, liquidando i risultati dell'indagine internazionale.

Il volo MH17 era partito da Amsterdam diretto a Kuala Lumpur con a bordo 283 passeggeri, quando fu abbattuto nei cieli sopra l'Ucraina, teatro degli scontri tra separatisti filo-russi e forze governative. Tutte le 298 persone a bordo rimasero uccise. L'aereo era un Boeing 777-200ER. Il ministero della Difesa russo citato dalla Tass ha ribadito che aessun sistema missilistico dell'esercito russo ha mai attraversato il confine fra la Russia e l'Ucraina. "Tutti i veicoli nel convoglio che trasportava il missile erano parte delle forze armate russe".

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.