Torna il Btp Italia, nuova emissione parte il 14 maggio

Share

Torna il Btp Italia, nuova emissione parte il 14 maggio

Nel dettaglio, le caratteristiche principali del nuovo BTP Italia di prossima emissione sono le seguenti: durata, come sopra accennato, pari ad 8 anni; cedole semestrali che vengono calcolate sul capitale rivalutato; tasso reale annuo minimo garantito; capitale nominale che è garantito a scadenza, anche in caso di deflazione; recupero immediato dell'inflazione grazie alla rivalutazione del capitale corrisposta ogni sei mesi; premio fedeltà per i risparmiatori individuali ed altri affini a patto di acquistare il nuovo BTP Italia nella prima fase di collocamento, e di conservarlo fino alla naturale scadenza.

Il tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito della tredicesima emissione del Btp Italia, che partirà lunedì prossimo, salirà a 0,40%, secondo quanto annuncia il ministero dell'Economia; il tasso cedolare (reale) annuo definitivo sarà fissato al termine del periodo di raccolta degli ordini di acquisto e non potrà essere inferiore al tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito.

Oggi è partito il collocamento del Btp Italia con scadenza 2026. L'eventuale chiusura anticipata che lascerà comunque garantite le prime due giornate intere di collocamento (il 14 ed il 15 maggio).

Il Btp Italia è uno strumento di risparmio pensato per i risparmiatori privati.

Il tasso cedolare (reale) annuo minimo garantito è pari a 0,40 per cento. Non sono invece previste commissioni a carico degli investitori che sottoscriveranno il titolo, mentre le commissioni di negoziazione sul Mot restano a discrezione delle banche. Inoltre, al fine di fornire ai risparmiatori ed agli investitori istituzionali tutte le informazioni utili per prendere parte al collocamento, nei prossimi giorni il MEF, sul sito Internet del Debito Pubblico, pubblicherà la scheda tecnica del titolo di Stato e procederà con l'aggiornamento della sezione relativa alle FAQ, ovverosia quella relativa alle risposte alle domande più frequenti. Si ricorda che sul sito del Ministero dell'Economia e delle Finanze sono presenti tutti i documenti che illustrano sia le modalità di collocamento e distribuzione del titolo che le modalità di calcolo della cedola e della rivalutazione del capitale.

Share

Pubblicità



© Molisedoc. Tutti i diritti riservati.